la-verità-Jean-Leon-Gerome

Dipinto: La verità che esce dal pozzo”, Jean-Léon Gérôme, 1896.

Episodio 2: Quando la menzogna si traveste da Verità, con Daniel Bravo 

La leggenda disse, che un giorno la verità e la menzogna si siano incrociate.

“Buongiorno”. Disse la menzogna. 

“Buongiorno”. Rispose la verità.

“Bella giornata”. Disse la menzogna. Quindi la verità si sporse per vedere se era vero. Lo era.

“Bella giornata”. Disse allora la verità.

“Il lago è ancora più bello”. Rispose la menzogna. La verità guardò verso il lago e vide che la menzogna diceva il vero e annuì.

La menzogna disse: “L’acqua è ancora più bella. Nuotiamo?”. La verità sfiorò l’acqua con le dita ed era davvero bella e si fidò della menzogna.

Entrambe si spogliarono e nuotarono tranquille.

Qualche tempo dopo la menzogna uscì, si vestì con gli abiti della verità e se ne andò.

La verità, incapace di vestire gli abiti della menzogna, cominciò a camminare senza vestiti e tutti erano inorriditi nel vederla così.

Questo è il modo in cui ancora oggi si preferisce accettare la menzogna mascherata come verità e non la nuda verità.”

Il grosso di queste menzogne, abitano dentro di noi, non sono altro che storie e non hanno niente a che fare con il mondo o gli altri. Sono percezioni, idee e convinzioni, che nutriamo nolenti o volenti. Il libro propone un percorso personale per metterci a nudo, al meno davanti a noi stessi e i nostri figli, come nel suggestivo dipinto di Gerome. 

Quando quella donna, che rappresenta la verità, ha messo la sua gamba fuori dal pozzo, sappiamo già che è inutile continuare a fuggire. E anche se ci fa paura, una volta che la Verità riesce a risalire dal buio e si libera, non ci resta altro che ascoltarla, e guardarla in faccia. Allora, stranamente ciò che avviene non c’entra nulla con l’idea che “la verità fa male”, anzi, è l’esperienza più bella di espansione e libertà, che uno possa provare.

Condividere questa esperienza e processo con i nostri figli, non ci fa deboli, ma riscrive la storia dell’essere genitori per sempre. 

Risvegliarsi è questo, dare questo primo e ultimo step.

Sull'autore

Daniel Bravo

Laureato in Economia, sono nato a Santiago del Cile. Vivo attualmente a Valeggio sul Mincio. Coach, Trainer e Temazcalero da oltre 20 anni, sono anche padre di un figlio di 10 anni. Grazie a lui ho avuto l’ispirazione e coraggio di scrivere il mio primo libro: Ti Vedo Figlio? Esperienze di un Padre con la Verità".

Ho creato il primo percorso di Coaching del Risveglio "Genitorialità: Scuola di Vita",  che intreccia l’esperienza vissuta come padre e 22 anni di meditazione e ricerca spirituale. Riflette un percorso interiore con oltre 15 viaggi in India e Messico e circa 200 workshop/temazcal come Coach/Temazcalero.

related posts:


II STAGIONE, EPISODIO 1 : Intervista con Radio 24 News.  Con questa intervista diamo il via alla

Intervista radio 24 news

Episodio 20:L'impossibilita di accettare l'altro è l'inizio della libertà interiore La mente è uno strumento

L’impossibilita di accettare l’altro è l’inizio della libertà interiore

Episodio 19:Fare della morte un'amica e consigliere La maggior parte di noi è stata cresciuta

Fare della morte un’amica e consigliere
{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>